SHOP

Pasta al tartufo, come condirla?

27/10/2017bottegheria
Pasta al tartufo, come condirla?

A tavola con Bottegheria

Pasta al tartufo, come condirla? L’autunno è il momento giusto per chiederselo. Anzitutto aspettate un attimo: lo sapete di che tartufo si parla? E che il tartufo toscano ha 3 stagioni?

Le stagioni del tartufo in Toscana

La raccolta del tartufo in Toscana si suddivide in 3 periodi:

  • Gennaio-Aprile: Raccolta del tartufo bianchetto
  • Maggio-Agosto: Raccolta del tartufo nero
  • Settembre-Dicembre: Raccolta del tartufo bianco pregiato

Siamo dunque nel periodo del pregiato tartufo bianco. A sentire uno dei nostri amici tartufai, Matteo, che in queste settimane è nei boschi coi suoi cani a cercare il prezioso tubero (eh già, perché il tartufo appartiene alla famiglia delle patate), quest’anno di tartufi ce ne sono pochi. I pochi che si trovano diventano ancora più preziosi. Rimanendo che il modo migliore di apprezzare il tartufo è a scaglie, fresco, sui tagliolini al burro o sulle uova al tegamino, certo questo non è possibile per tutte le tasche e le zone.

Pasta al tartufo, come condirla? Quel che ci vuole dunque è una conserva che sappia custodire il sapore del tartufo, magari valorizzandolo con del burro o olio di alta qualità. Ecco che entrano in gioco i prodotti al tartufo de I tartufi di Teo, uno dei nostri produttori preferiti. Vi suggeriamo una semplice ricetta per apprezzare al massimo, con naso, occhi e palato, questa eccellenza toscana che, ovviamente, potete acquistare su Bottegheria.

Pasta al tartufo, come condirla? La ricetta

Gli ingredienti sono davvero pochi, ma buoni. Anzitutto la pasta, possibilmente artigianale e porosa. Se volete preparare un piatto made in Tuscany al 100%, diverse varietà di pasta toscana le trovate in bottega.
Il condimento che vi suggeriamo per la pasta al tartufo è naturale e biologico al 100%: niente chimica aggiunta che imiti l’aroma del tartufo, senza riuscirci.

INGREDIENTI

400 g pasta (tipo le pennette o i tagliolini)
50 g condimento al tartufo bianco
40 g pecorino semi-stagionato, grattugiato
Pepe macinato fresco (a piacere)

PROCEDIMENTO

  • Mettete a bollire una pentola capiente con l’acqua. Appena bolle, salate e cuocete le pennette al dente.
  • Nel frattempo mentre la pasta cuoce prendete una capiente zuppiera e versatevi il condimento al tartufo bianco.
  • Scolate la pasta, tenendo da parte qualche cucchiaio di acqua di cottura che metterete nella zuppiera. Aggiungere la pasta, mescolare bene.
  • Servire subito, spolverizzando ogni piatto con un poco di pecorino grattugiato.

Che ne pensate di questa ricetta? La proverete? Avete ricette simili da suggerire?
Un vostro commento sarà molto gradito: la vostra opinione è importante poiché ci aiuta a migliorare!

Articolo Precedente Prossimo Articolo